Il coaching è un rapporto di partnership che si stabilisce tra coach e cliente con lo scopo di aiutare quest’ ultimo ad ottenere risultati ottimali in ambito sia lavorativo che personale. Grazie all’ attività svolta dal coach, i clienti sono in grado di apprendere ed elaborare le tecniche e le strategie di azione che permetteranno loro di migliorare sia la performance che la qualità della propria vita.

Il coach non è un consulente o uno psicologo, ma un “allenatore di vita” professionista che insegna come trovare dentro di se le risorse migliori per raggiungere i propri scopi…aiuta ad ottenere il meglio; aiuta e stimola la persona a dare il meglio per raggiungere gli obiettivi che si è posta. In genere lavora su una singola persona anche se esistono sedute di gruppo.

La metodologia di coaching prevede che il cliente sia prima di tutto rispettato, sia dal punto di vista personale che professionale, e venga considerato in grado di gestire efficacemente la propria vita ed il proprio ambito lavorativo. Ogni cliente viene visto come una persona creativa e piena di risorse.

Sulla base di ciò, le responsabilità del coach sono scoprire, rendere chiari ed allineare gli obiettivi che il cliente desidera raggiungere; guidare il cliente in una scoperta personale di tali obiettivi; far in modo che le soluzioni e le strategie da seguire emergano dal cliente stesso; lasciare piena autonomia e responsabilità al cliente; in altre parole il coach andrà a lavorare sugli aspetti che la persona vuole migliorare o cambiare . Lo scopo può essere aumentare il benessere psicofisico, realizzare un progetto, arricchire le relazioni interpersonali.

Il coaching include un approccio elogiativo che si fonda sul riconoscimento di ciò che è necessario per arrivare all’ obiettivo.

Il coach non da consigli, fa domande; grazie all’ attività del coach, la persona apprende ed elabora le tecniche e le strategie d’ azione che le permetteranno di migliorare performance e qualità della vita; possiamo dire, quindi, che il coach non da ricette o segreti di vita, ma aiuta la persona a trovare da sé le modalità d’ azione che le sono più congeniali e utili. Offre un altro punto di vista e un’altra ottica da cui guardare la situazione. La persona può rendersi conto che assumere la prospettiva giusta può essere di grande aiuto. Il cliente è invitato a raccontare di sé, dei suoi problemi e desideri. Il coach, attraverso domande pertinenti, lo spinge a guardare dentro di sé, a capire che cosa vuole veramente e a elaborare le tecniche migliori; e lo fa attraverso semplici sedute di dialogo.

Durante ciascun incontro è il cliente stesso a scegliere l’ argomento della conversazione, mentre il coach lo ascolta ponendo osservazioni e domande. Questa interazione contribuisce a creare maggiore chiarezza.

Il coach, grazie alle sedute, aiuta la persona ad aprirsi, portandola a capire quali sono gli obiettivi che veramente vuole raggiungere. In secondo momento, la accompagna nella scoperta delle strategie e delle soluzioni. Il tutto senza mai forzare il cliente, ma lasciandogli piena libertà e autonomia.

Il coaching non è una forma di psicoterapia, che può curare eventuali disagi psichici interiore.

Chi si rivolge ad un coach, in genere, sta cercando un livello più elevato di prestazioni, di apprendimento o di soddisfazione. Per esempio, si possono richiedere sedute di coaching prima di iniziare un lavoro, per decidere che cosa fare nella propria vita, per superare un periodo stressante, per affrontare al meglio una nuova sfida personale o professionale.

Benefici del corso?…l’ attività di coaching accelera la crescita dell’ individuo in quanto grazie ad essa ognuno giunge a focalizzare in maniera più efficace e consapevole gli obiettivi da raggiungere e le conseguenti scelte da porre in atto; quindi i clienti saranno in grado di apprendere ed elaborare le tecniche e le strategie di azione che permetteranno loro di migliorare sia le performance che la qualità della propria vita; potranno aspettarsi di sperimentare nuove prospettive di sfide e opportunità personali, un accrescimento nelle capacità di pensiero e nella presa di decisioni.

C’è una metafora che descrive molto bene che cos’è il coach… Si tratta di un mezzo capace di portare una persona da dove si trova in quel momento a dove, invece, desidererebbe andare.

Il coaching include un approccio elogiativo che si fonda sul riconoscimento di ciò che è necessario per arrivare all’ obiettivo.

Il coach non da consigli, fa domande; grazie all’ attività del coach, la persona apprende ed elabora le tecniche e le strategie d’ azione che le permetteranno di migliorare performance e qualità della vita; possiamo dire, quindi, che il coach non da ricette o segreti di vita, ma aiuta la persona a trovare da sé le modalità d’ azione che le sono più congeniali e utili. Offre un altro punto di vista e un’altra ottica da cui guardare la situazione. La persona può rendersi conto che assumere la prospettiva giusta può essere di grande aiuto. Il cliente è invitato a raccontare di sé, dei suoi problemi e desideri. Il coach, attraverso domande pertinenti, lo spinge a guardare dentro di sé, a capire che cosa vuole veramente e a elaborare le tecniche migliori; e lo fa attraverso semplici sedute di dialogo.

Durante ciascun incontro è il cliente stesso a scegliere l’ argomento della conversazione, mentre il coach lo ascolta ponendo osservazioni e domande. Questa interazione contribuisce a creare maggiore chiarezza.

Il coach, grazie alle sedute, aiuta la persona ad aprirsi, portandola a capire quali sono gli obiettivi che veramente vuole raggiungere. In secondo momento, la accompagna nella scoperta delle strategie e delle soluzioni. Il tutto senza mai forzare il cliente, ma lasciandogli piena libertà e autonomia.

Il coaching non è una forma di psicoterapia, che può curare eventuali disagi psichici interiore.

Chi si rivolge ad un coach, in genere, sta cercando un livello più elevato di prestazioni, di apprendimento o di soddisfazione. Per esempio, si possono richiedere sedute di coaching prima di iniziare un lavoro, per decidere che cosa fare nella propria vita, per superare un periodo stressante, per affrontare al meglio una nuova sfida personale o professionale.

Benefici del corso?…l’ attività di coaching accelera la crescita dell’ individuo in quanto grazie ad essa ognuno giunge a focalizzare in maniera più efficace e consapevole gli obiettivi da raggiungere e le conseguenti scelte da porre in atto; quindi i clienti saranno in grado di apprendere ed elaborare le tecniche e le strategie di azione che permetteranno loro di migliorare sia le performance che la qualità della propria vita; potranno aspettarsi di sperimentare nuove prospettive di sfide e opportunità personali, un accrescimento nelle capacità di pensiero e nella presa di decisioni.

C’è una metafora che descrive molto bene che cos’è il coach… Si tratta di un mezzo capace di portare una persona da dove si trova in quel momento a dove, invece, desidererebbe andare.

Accetto ai sensi dell’articolo 13 del D.Lg. 196 2003-Privacy Policy
Rispettiamo la tua privacy, la tua email non verrà mai divulgata a nessuno!