freedom

Questa è una metafora che rende molto bene l’idea di come, ogni giorno, la vita ci sfida a raggiungere obiettivi: di lavoro, personali, relazionali.

La vita è come una partita e l’obiettivo è vincere. Ma come è possibile farlo senza allenatore?

Avrete già capito che stiamo per parlare di Coaching. Oggi vi raccontiamo cos’è un Coach, cosa fa e come può diventare un aiuto importante nella nostra vita.

Il Coaching, disciplina relativamente nuova in Italia ma che si è affermata negli Stati Uniti oltre 50 anni fa, è un’attività volta a supportare un individuo nel suo processo di raggiungere uno specifico risultato, personale o pofessionale, facilitando il cambiamento attraverso un percorso autorigenerativo.

Così come Socrate invitava a “conoscere sè stessi”, nel coaching il presupposto è la conoscenza e consapevolezza di sè, delle proprie risorse e di quanto queste sono migliorabili.

Quindi, a differenza di un istruttore che allena per risultati immediati, il ruolo del coach è quello aiutare il soggetto seguito a individuare e sviluppare le skill necessarie per giocare la partita della vita.

Le metodologie seguite sono numerose, ma hanno tutte un aspetto comune: il coach pone domande, fino a sfidare il suo coachee (il soggetto che viene seguito) a raggiungere gli obiettivi che sono stati individuati insieme durante il percorso.

Se in questo momento vi state chiedendo se davvero serve una guida per andare avanti, provate a pensare, di nuovo, a una squadra vincente senza allenatore.

Se invece volete saperne di più sul Coaching, facciamoci una chiacchierata 😉

Buona vita! :-)