Business woman with sticky notes stuck to her at office

Quante volte vi è capitato di avere milioni di cose da fare, tutte con scadenze immediate, e con priorità sovrapposte? E quante volte avete detto: sono stressato, ho bisogno di una vacanza?

Sarebbe bello poter fuggire in un posto tranquillo e lasciarsi alle spalle tutto, ma purtroppo non sempre è possibile.

E’ anche vero che una vita senza stress sarebbe una vita piatta e noiosa. William Shakespeare, nel suo Enrico IV, scrisse che “Se uno passasse un anno intero in vacanza, divertirsi sarebbe stressante come lavorare”.

E allora impariamo a gestirlo, con piccoli gesti quotidiani, e trasformiamolo da nemico in prezioso alleato. Ecco qualche consiglio:

1. Fermati e metti in ordine i pensieri

2. Stabilisci delle priorità

3. Chiedi aiuto o delega l’attività

4. Impara a dire di no o a posticipare

5. Ritaglia, ogni giorno, un po’ di tempo per te

Oppure, pensa alla leggenda degli Orazi e dei Curiazi:

durante il regno di Tullio Ostilio, nel VII secolo a.C., Roma ed Albalonga entrarono in conflitto.

I rispettivi sovrani decisero di affidare a due gruppi di rappresentanti le sorti del conflitto fra le due città. Così furono scelti per Roma gli Orazi, tre fratelli figli di Publio Orazio, e per Albalonga i tre gemelli Curiazi, che si sarebbero affrontati a duello alla spada.

Iniziato il combattimento, quasi subito due Orazi furono uccisi, mentre due dei Curiazi riportarono solo lievi ferite; il terzo Orazio, che non avrebbe potuto affrontare da solo tre nemici, vedendosi in difficoltà, pensò di ricorrere all’astuzia e finse di scappare verso Roma. Come aveva previsto, i tre Curiazi lo inseguirono, ma nel correre si distanziarono fra loro.

Per primo fu raggiunto dal Curiazio che non era stato ferito e, voltandosi a sorpresa, lo trafisse. Ripreso che ebbe a correre, fu inseguito dagli altri due Curiazi, che però, essendo feriti, si stancarono notevolmente e gli fu facile, uno alla volta, ucciderli. La vittoria dell’Orazio fu la vittoria di Roma, cui Albalonga si sottomise.

Allora? Facciamoci furbi e sconfiggiamo questo nemico! Ma se non dovesse bastare date un’occhiata al corso di Stress Management.

Buona vita!